• Irene Giglioli

I bambini a tavola




I bambini non amano stare a tavola con i grandi: questo è evidente soprattutto nelle occasioni "importanti", dove i pasti sono interminabili e i discorsi sempre gli stessi. È comprensibile: stare a tavola tanto tempo è una cosa contraria alla loro natura, al loro modo di pensare, che è diverso da quello degli adulti. I bambini sono veloci, stare a tavola non fa per loro!

Perciò, non preoccupiamoci troppo se non vogliono stare a tavola: è uno spazio costruito per gli adulti, non per i bambini. L'importante è che si nutrano bene, non che siano "bravi ometti" in tenera età. Cerchiamo insomma una via di mezzo tra le loro esigenze e le nostre e non costringiamoli a inutili torture.


Le discussioni allontanano i bambini dalla tavola

Il momento del pasto è uno dei pochi nell'arco della giornata in cui la famiglia si riunisce e per questo è facile che le tensioni nate dalle incombenze quotidiane vengano fuori proprio in questa circostanza.Ma i bambini vivono nel presente, non sopportano i bilanci di quello che è successo nella giornata, si spazientiscono e preferiscono rifugiarsi in uno spazio tutto loro. Una buona regola è dunque evitare il più possibile i litigi durante il pasto e, se si vuole che i bambini restino a tavola almeno il tempo necessario per alimentarsi, non soffermiamo tutta la conversazione su fatti del passato, ma arricchiamola di racconti e novità che possano attrarli. Staccarsi un po' dai soliti discorsi farà bene anche ai genitori e alleggerirà l'atmosfera.


Attenzione alla qualità dei cibi

Una cosa su cui è bene insistere è la qualità dell'alimentazione. Il fatto di non voler stare a tavola non giustifica che i bambini si riempiano di merendine e schifezze varie per bilanciare, perché "almeno così mangiano qualcosa..." È giusto sgridarli se mangiano male, ma la prima regola è comprare solo cibo sano e non tenere in casa "pasticci."





Piacere, gioco e novità aiutano i bambini a stare a tavola

Non esistono delle regole educative fisse da seguire per l'alimentazione dei propri bambini, ma ci sono dei suggerimenti da mettere in pratica per non vivere con ansia e preoccupazione il momento del pasto. - Fare in modo che l'atmosfera della tavola sia giocosa, senza appesantirla con discussioni inutili. A volte può essere divertente anche fare dei giochi di parole o degli indovinelli. - Proporre ai bambini cibi nuovi e colorati, meglio se in una sola portata. Sono più apprezzati. - Farsi aiutare dai bambini ad apparecchiare la tavola, è un modo pratico per farli sentire protagonisti. - Se è in corso un litigio, aspettiamo che finisca prima di andare in tavola.

- Evitiamo durante il pasto tv, cellulari e giochi elettronici; distolgono l'attenzione dal cibo e fanno perdere la consapevolezza reale di ciò che mangiamo. Cerchiamo di dare il buon esempio.

. Infine, cerchiamo di far arrivare arrivare a tavola bambini affamati, senza esagerare con snack e eccessive quantità di spuntini tra un pasto e l'altro.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Contattaci
 
           TEL:     +39 393 29 63 387
           EMAIL: centrosprintsiena@gmail.com
Vieni a trovarci
 
         Viale Europa n°31 Siena, SI
         53100