Muoversi per scoprire il mondo

Aggiornamento: 16 giu 2020


Fin dai primi mesi di vita del bambino lo sviluppo delle competenze motorie permette di avere esperienza dello spazio che lo circonda e di interagire con tutti gli stimoli che riceve. Esplorare nuove situazioni, che consentano di scoprire ed imparare, è la chiave per costruire una solida base di conoscenze che andranno a incrementare le capacità durante la crescita.

Ma quali sono i meccanismi che rendono tutto questo possibile? Quali sono i fattori su cui possiamo intervenire,a casa e in ambulatorio?

Anatomicamente, il Sistema Nervoso Centrale pianifica,programma e controlla il movimento, regola il tono muscolare e la postura e consente movimenti fini e controllati mentre il Sistema Nervoso Periferico rende monitorabile ed adattabile il movimento eseguito dal'apparato muscolo-scheletrico.

Prima di dedicarci nello specifico ai meccanismi che rendono possibili l'apprendimento motorio, è necessario dedicare un piccolo approfondimento al processo di maturazione cerebrale, in modo da comprendere al meglio i cambiamenti che si verificano durante l'infanzia.I fattori che permettono lo sviluppo cerebrale sono due: le variazioni interne, di natura ormonale, e le variazioni esterne, sperimentate attraverso i sensi. Nei primi anni di vita la produzione di neuroni è in sovrannumero, in modo da permettere la creazione di più connessioni possibile. Le tempistiche dello sviluppo cerebrale sono molto diverse tra loro: se durante l'infanzia avremo lo sviluppo delle funzioni sensitive e motorie, durante l'adolescenza si svilupperanno le aree deputate al controllo delle emozioni, allo sviluppo della personalità e del carattere.

Se i fattori intrinseci sono legati ai diversi livelli di produzione ormonale, appare chiaro che durante l'attività motoria (che sia un pomeriggio di gioco o una seduta di riabilitazione pediatrica) potremo intervenire solamente su quelli estrinseci: una maturazione cerebrale adeguata passa obbligatoriamente dall'esperienza che il bambino avrà del mondo.

L'ambiente in cui si svolge l'interazione è fondamentale poiché la distribuzione di stimoli sensoriali all'interno dello spazio cattura l'attenzione, permette di sperimentare, giocare, scoprire la realtà e incrementare le proprie competenze motorie e intellettive. Un altro fattore da tenere enormemente in considerazione è l'oss